Archivi categoria: blog

Autunno, tempo di zucche.

_ND70705

In viaggio verso la bassa ferrarese

Noi seguiamo le stagioni. Cerchiamo i prodotti migliori. Nel ferrarese abbiamo trovato un posto stupendo. All’inizio dell’oasi naturale delle Valli del Mezzano ed al centro delle campagne ferraresi. E’ una terra alla foce del Po è fertilissima per questo li ci sono le zucche più buone e noi andiamo lì.

_ND70980

on the road, nella bassa ferrarese

_ND70833

cercando le zucche migliori

_ND70968

arrivati alla TRAVA

_ND70712

le scegliamo una ad una

_ND70744

ci vuole un fisico bestiale

_ND70989

sono 3 quintali

_ND70923

un carico non basta, quest’anno abbiamo già fatto due viaggi

MACRO219905

con zucche così cremose e piene di polpa non dobbiamo aggiungere troppi ingredienti

 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in blog, la spesa, viaggi

I luoghi del cibo: le illustrazioni di Stina Wirsén a Casa Monica

Stina04

Casa Monica ospita le illustrazioni di Stina Wirsén, artista, illustratrice e autrice svedese. Questa volta sono le sue immagini di cibo e d’interni di ristoranti ad arrivare fino a Bologna, dopo la mostra con le tavole del suo libro “Io” (edito in Italia da Edizioni Sonda) in occasione della scorsa Fiera del libro per ragazzi.

Stina02

Stina03

Stina è oggi tra i più apprezzati illustratori in Svezia. Il suo stile è minimalistico, ma estremamente espressivo. Con pochi tratti riesce a catturare l’essenziale, come mostrano le illustrazioni di moda, le caricature politiche, i reportage di viaggio e i libri per ragazzi che l’hanno resa famosa.

Le sue illustrazioni sono commissionate da aziende quali IKEA e Telia, da quotidiani e riviste internazionali. Molti i riconoscimenti e i premi ricevuti, tra cui la medaglia d‘oro e quella d’argento da “The Society of Newspaper Design” e il prestigioso premio dell’associazione degli illustratori scandinavi, “The Society of Scandinavian Illustrators”.

Stina01

http://www.woo.se/stina-wirsen/

http://www.brokiga.com

1 Commento

Archiviato in arte, blog, ristorante

Il mistero del visibile _ le fotografie di Stephen Roach a Casa Monica

Shutter

Shutter

Quiver

Anche quest’anno, in concomitanza con Arte Fiera, CASA MONICA ospita i lavori di uno degli artisti che frequentano il ristorante e che, fra la degustazione di un flan e di un bicchiere di vino, parlando di viaggi e di cucina, è diventato un amico.
STEPHEN ROACH è un artista australiano che vive da 30 anni in Italia,  avendo scelto come molti anglosassoni le bellezze di quello che loro chiamano familiarmente Chiantishire in Toscana, ma che, per lavoro o per diletto, è spesso ospite nella nostra città.

STEPHEN ROACH è un fotografo o, come ama dire di sé: “lavoro con delle fotografie”. E questo suo lavoro lo ha portato in ogni angolo del pianeta per cogliere nell’istante dello scatto, con la sua sensibilità del tutto particolare, una realtà affascinante e misteriosa.

“Le immagini di Stephen Roach non mostrano infatti l’invisibile o irreale, ma il mistero del visibile. Si nutrono di ambiguita’ e duplicita’, rappresentano qualcosa che sfugge, che ha a che fare con il reale e al contempo con il mondo incerto e fuggevole delle emozioni, dei sogni, dell’inconscio. Come accade nei romanzi di Jorge Luis Borges realita’ e finzione, immaginario e percezione cosciente divengono indistinguibili, s’intricano l’uno nell’altro ponendosi come presenze parallele, interdipendenti. Grazie alle sue immagini veniamo cosi intrappolati in un seducente gioco di specchi dove la bellezza si rovescia in inquietudine e la natura diviene metafora dei lati oscuri del nostro essere. Niente nelle sue immagini e’ definitivo, afferrabile. Esse si moltiplicano tra continui rimandi e metamorfosi fino e generare immagini future, alludono ma dicono nulla, evocano situazioni sempre sul punto di accadere ma forse non accadranno mai.” (Gigliola Foschi)

STEPHEN ROACH in oltre trent’anni di lavoro ha esposto in personali oltre a Sydney, la sua città natale, anche a  Brisbane e Perth in Australia; Tokyo, Yokohama e Kyoto in Giappone; New York, Denver e Palm Beach negli Stati Uniti; Ahmedabad in India; Amsterdam e Rotterdam in Olanda; Parigi, Barcellona, Colonia in Europa e, naturalmente in molte città italiane da Milano a Napoli, da Roma a Venezia.

Le fotografie di STEPHEN ROACH saranno esposte a CASA MONICA da mercoledì 23 gennaio a tutto il mese di febbraio 2013.

Knot

Bikaner

isfahan

Stephen Roach

Lascia un commento

Archiviato in amici, arte, blog, fotografia, ristorante

Straccetti di maialino speziati

buona1

Preparazione del mix di spezie per la marinatura del maialino.

Lascia un commento

Archiviato in blog, ristorante

La spesa delle zucche a Porto Maggiore (Ferrara)

zucche

La spesa

La crema di zucca

Lascia un commento

di | gennaio 20, 2013 · 5:44 pm

Cotto… e mangiato!

Strudel di verdure e farro.

Un esperimento riuscito!

Eh si… perchè prima che potessimo fotografarlo, non appena sfornato è stato mangiato (pare con soddisfazione generale) dai ragazzi di Casa Monica!

Ricetta per quattro porzioni:

La pasta – 150 grammi di farina doppio zero, 60 grammi di farro, 2 cucchiai di olio di oliva, sale q.b. Fare l’impasto e lasciare riposare per 30 minuti in frigorifero.

La Farcia – Mondare il cespo di scarola, lavare, asciugare e scottare in padella con olio extra vergine di oliva, aglio e peperoncino.

Preparazione – Tirare la pasta (che abbiamo fatto riposare 30 minuti in frigorifero), farcire con scarola, caprino e filetti di acciughe. Arrotolare, praticare delle incisioni nel rotolo, spennellare il rotolo con olio di oliva e cuocere in forno a 180 gradi per 20 minuti (forno caldo).

La pasta dello Strudel

Aglio, olio e peperoncino

Monica al lavoro

La Farcitura_scarola, caprino e filetti di acciughe

Lo Strudel pronto per essere infornato

Lascia un commento

Archiviato in blog, la spesa, ricette, ristorante

Strumenti preziosi

Direttamente da Roma, un prezioso strumento da cucina per tagliare le Puntarelle. Grazie Tiziana!

Strumento per tagliare le Puntarelle

Adi che affetta le Puntarelle

Puntarelle in acqua con ghiaccio e limone (lasciatele riposare per qualche ora così si arricciano)_Ottime da mangiare crude con le acciughe!

1 Commento

Archiviato in amici, blog, ristorante, viaggi